Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2018

Cosa fanno i PRO durante il periodo invernale?

Cosa fanno i professionisti durante il periodo invernale. Come si allenano, staccano completamente? Oppure usano allenamenti alternativi?
Video davvero interessante...


Tafi News:

Andrea Tafi ha sollevato un vero e proprio polverone nel mondo del ciclismo. Con la sua idea di tornare a disputare la Parigi Roubaix alla "venerada" età di 52 anni, ha diviso l'opinione pubblica.

Chi, come noi, eterni sognatori ed amanti della saga di Rocky Balboa, lo vorrebbe sul ring a combattere ad armi pari contro i millennials e chi invece come Michele Bartoli che dichiara:
“Massima ammirazione per Tafi, ma io non lo farei…" 
Un altro che non va giù tanto per il sottile è il Grillo Paolo Bettini: “Tafi dovrebbe fare altro a 52 anni" 
Insomma non solo affetto e stima dal mondo delle due ruote.  Di sicuro, al contrario di quanto vociferato nei giorni scorsi, è che Tafi non correrà per la Dimension Data: http://www.cyclingnews.com/news/dimension-data-guarantee-tafi-will-not-race-paris-roubaix-with-them/
Azz....l'affare si complica. Rimaniamo in attesa.

Vecchio Amore:

Il ciclista ceco Zdenek Stybar tornerà a solcare i prati del ciclocross nel corso di 4 gare che si svolgeranno durante il periodo natalizio.

Il 26 dicembre sarà infatti a Zolder, per la prova di Coppa del Mondo, mentre vengono ora confermati anche gli appuntamenti successivi. Il 28 sarà dunque a Loenhout, per una manche del DVV Trofee, il 30 nella manche di Diegem del Superprestige, per poi chiudere questa parentesi nel nuovo anno. Il primo gennaio correrà infatti nuovamente nel DVV Trofee, in quel di Baal.
Il primo amore non si scorda mai!

Svelato il sistema Specialized ANGi

Dimension Data e ASSOS

La ASSOS, nota società di abbigliamento da ciclismo, sarà il fornitore ufficiale per il 2019 del team Dimension Data. Cavendish e compagni potranno indossare i capi dell'azienda elvetica che nel 2018 era technical partner del team BMC. 
Guarda caso i Dimension Data, l'anno prossimo, pedaleranno su bici BMC.
Attendiamo con ansia il nuovo completino. 
Info: http://www.cyclingnews.com/news/dimension-data-to-wear-assos-kit-in-2019/

La storia della MOVISTAR:

Lo sapevate che l'attuale MOVISTAR, squadra del Campione del Mondo, Alejandro Valverde, è la stessa squadra che ha solcato le strade del ciclismo professionistico già nel 1980?

L'allora Reynolds è oggi quella che noi chiamiamo Movistar. 28 anni...ormai 29, di storia descritta attraverso le maglie. A questo link: http://movistarteam.com/historia/ano-a-ano ci viene mostrata la storia della squadra anno per anno. Cliccando sulla maglia vengono visualizzati i dettagli, le vittorie e le fotografie di quella stagione. Fantastico! Un giorno anche noi....


Un cavalletto per bici....GENIALE:

Quante volte dobbiamo fare pulizia e manutenzione alla nostra MTB e non sappiamo dove appoggiarla?  Certo un bel "trepiedi" sarebbe l'idea, ma se non abbiamo lo spazio? 
Ecco qui la soluzione: il Feedback Scorpion. Cavalletto che si aggancia direttamente alla guarnitura e che permette di eseguire tutte le operazioni di manutenzione sulla bicicletta, senza dover impazzire! 
Qui: https://www.velonews.com/apparel-reviews/feedback-sports-scorpion-bike-stand  Una recensione del prodotto. Costo intorno ai 60 euro su Amazon. (qui)

Grande AURO:

Auro Bulbarelli è il nuovo direttore di RAISPORT. Giornalista competente è stato commentatore RAI per il ciclismo, prima dalla moto e poi subentrando ad Adriano Dezan in telecronaca studio.

Ma chi non lo ricorda per questo? (prendetevi due minuti e riguardatevi il video, pelle d'oca)

Baaaaaaaaallllaaaannnnn .-)

Ivan Sosa alla SKY:

Continua la campagna acquisti dei migliori giovani di talento da parte del Team Sky. Al termine di una battaglia finanziaria e giuridica tra Trek-Segafredo e Sky è il team britannico ad aggiudicarsi il 21enne scalatore colombiano Ivan Sosa.

Trek aveva già pagato la clausola rescissoria di 120.000eu alla Androni giocattoli in cui militava Sosa ed annunciato l’arrivo del corridore, ma il corridore non aveva mai firmato il contratto ed il suo nuovo agente lo ha piazzato al miglior offerente. La Androni rimborserà i 120.000eu alla Trek (con un probabile giro via-Sky) e cosi il vincitore del Giro di Burgos e del Tour de l’Avenir correrà i prossimi tre anni al fianco del connazionale Egan Bernal.

Già si parla di una probabile partecipazione di Sosa al Giro d’Italia proprio in supporto a Bernal.

Le più belle salite d'Italia

Consiglio a tutti di leggere il libro "Le più belle salite d'Italia" di Davide Cassani. Un libro che ripercorre alcune tra le più belle salite dello Stivale: Zoncolan, Stelvio, Etna, Mortirolo...ecc. Il CT ci accompagna nella scalata di questi mostri sacri del ciclismo, dandoci suggerimenti tecnici ed inoltre per ogni salita viene rievocato un ricordo legato al Giro d'Italia, dove Mercx, Gimondi, coppi, Bartali, Fignon, Pantani e tutti gli altri, si sono dati battaglia senza esclusione di colpi. 
E' bellissimo leggere delle avventure epiche dei nostri beniamini, li proprio dove ognuno di noi ha sudato e sofferto per arrivare in Cima. Se non avete mai pedalato sulle salite citate nel libro, è ora di pianificare la vostra primavera/estate. Non resisterete ai racconti di Davide e alle storie legate a questo straordinario mezzo che è la bicicletta! 
Come sempre via il Ciclismo! 


Arkéa – Samsic, nuovo nome per il team di Barguil e Greipel

Nasce la Arkéa – Samsic. La formazione bretone cambia dunque nome a partire dal primo gennaio, con il gruppo assicurativo francese che vuole dare maggiore notorietà al proprio marchio, sostituendo il nome della propria filiale bancaria con quello del brand proprietario. Un cambiamento dunque che nulla cambia a livello societario per la compagine transalpina, che ieri sui social aveva lanciato l’hashtag #WeAreArkea proprio per introdurre la novità. Già sponsor a pieno titolo nel calcio e nella vela, oltre che in altri ambiti extra sportivi, la ditta francese vuole così dare un ulteriore spinta a anche a livello europeo del proprio marchio.

KustomCaps

Vuoi dare un tocco di personalità alla tua specialissima o alla tua "mangia fango"?  Modifica il tuo "tappo" sul manubrio sostituendo quello originale con un KustomCaps.
Fatti in alluminio anodizzato, è possibile scegliere il tuo "tappo" preferito tra svariati disegni, oppure personallizarlo come si vuole secondo le proprie esigenze. Tantissime le colorazioni e lo combinazioni possibili. Insomma c'è ne per tutti i gusti. 
Personalmente ho scelto il teschio in figura, mi sento meno solo durante le pedalate e quando sono in crisi mistica posso parlare con qualcuno.... "essere o non essere..."

Il nuovo Shimano 105

Un breve video che ci illustra le novità del nuovo Gruppo Shimano 105. Per i non anglofoni, sottotitoli e via... Buon Lunedì a tutti!


Cervélo-Bigla, il team manager accusato di maltrattamenti e insulti costanti verso le atlete

Nei Paesi Bassi si è aperta un’inchiesta contro Thomas Campana, team manager della squadra femminile Cervélo-Bigla. Nell’articolo del quotidiano nederlandese de Volkskrant, infatti, le ex atlete Iris Slappendel, Carmen Small e Doris Schweizer, tutt’ora in attività con il Team Virtu, si sono scagliate contro il loro ex capo, accusato di insultare le atlete di fronte a corridori di altri team, di costringere al ritiro dalle corse le sue atlete nel caso di errori a lui non graditi, di ignorare i suggerimenti dei medici e di cercare di controllare la dieta dei corridori.

fonte: https://cyclingpro.net/spaziociclismo/altro/donne/cervelo-bigla-il-team-manager-accusato-di-maltrattamenti-e-insulti-costanti-verso-le-atlete/

Sul SanGenesio!

Ancora fango per i nostri biker che quest'oggi sfidano il SanGenesio.
Paolino, Fabri, Giovanni e Carlo (il fotografo) portano i colori de ICICLISTIDELLADOMENICA su parte del tracciato che solitamente viene percorso durante la Marathon Bike della Brianza.

Prossima tappa? Facile ragazzi che sabato abbiamo la cena di squadra! :-D

Ciclocross Brianzolo!

Canale Italia 84, mercoledì 28 Novembre alle ore 20 avremo la possibilità di rivivere il "Master Cross Selle Smp e Trofeo Lombardia" svoltosi a Brugherio in provincia di Monza e Brianza. Più di 600 atleti testimoniano che il ciclocross è uno sport in costante crescita. 

Nelle gare del calendario UCI trionfano il valtellinese Nicolas Samparisi, che vince l'Open maschile avendo ragione dell'elvetico Marcel Wildhaber e del bresciano Cristian Cominelli. In campo femminile a segno l'austriaca Nadja Heigl che anticipa di una manciata di secondi la brava Sara Casasola, mentre al terzo posto chiude una brillante Rebecca Gariboldi. Conferma tra gli juniores di Davide Toneatti. Il giovane friulano di Buja impone la sua legge cogliendo il successo davanti a Samuele Leone e Luca Pescarmona.

Falso Positivo?

In queste ora sta circolando la notizia di una famoso calciatore di una famosa squadra di calcio, che [ risultato positivo ad una sostanza dopante durante una partita di Champions League.

Bene, chi è appassionato di ciclismo conosce molto bene gli scandali legati al doping e quasi quasi sorvola su una notizia simile.

Ma se chi è risultato positivo fosse vittima di un errore o addirittura di una manipolazione.
Il caso di Andrè Cardoso, corridore della TREK Segafredo, fa riflettere.

Da leggere fino alla fine la sua storia... qui a questo link:
http://www.cicloweb.it/2018/11/20/andre-cardoso-lettera-aperta/

Il passaggio che mi ha fatto venire i brividi: "Abbiamo chiesto tutti i test delle urine riportati nel mio passaporto per effettuare uno studio, ma l’UCI ha rigettato la nostra richiesta. Non posso provare su basi scientifiche che sia stato un errore di laboratorio."

E' facile pensare che siano tutti delinquenti. Ma se non fosse vero? e se Cardoso fosse innocente? 
Buona l…

Se volete la pizza, andate al ristorante!

Bellissimo video di inchiesta sulla situazione dei fattorini delle varie piattaforme di consegna del cibo! Guardatelo tutto prima di giudicare, complimenti a chi resiste, magari anche per necessitò, a questo tipo di nuova schiavitù! Solidarietà ai rider!  Amici ciclisti e amanti della bicicletta, se volete la pizza, chiamate gli amici e andate voi al ristorante. 

Ma "Ass Saver" funziona davvero?

Piove e dunque per associazione di idee mi è venuto in mente ASS-SAVER. Non sapete cos'è?  Eccolo qui:



In pratica è una sorta di parafango rimovibile in plastica che si aggancia sotto la sella della BDC o MTB. 
E questo "coso" funziona? Guardatevi il video....


....visto? Avrete notato sicuramente che l'acqua viene fermata. Senza, praticamente ci si fa un bidet mentre si pedala. Però (c'è sempre un però) il video vi dice che la simulazione è stata fatta ai 40KM/h. 
Hmmmmm e ad una minore velocità?! Quanto realmente è efficace? 

CICLOSTORIA: Il Celerifero

Eh si, proprio lui, il Celerifero è considerato l'antenato delle attuali biciclette.

Precursore delle odierne biciclette, pur se mancante dei pedali, dei freni e del sistema di sterzo direzionale, il celerifero sarebbe stato ideato e realizzato dal giovane nobile francese Mède de Sivrac nel 1791. Era costituito di un'asse di legno che collegava due forcelle e due ruote poste alle loro estremità, del diametro di circa 70 cm . Il conte de Sivrac inventò il neologismo "celerifero" mediante la composizione delle parole latineceler (veloce) e fèro (portare)È possibile che il celerifero non sia mai esistito e neppure il conte di Sivrac.Che sia dunque una leggenda? Sta di fatto che il mezzo è molto lontano dalla biciclette, ma è pur sempre un mezzo di locomozione alternativo!!! 

Alla prossima puntata con la CICLOSTORIA! :-)

Awesoma Maps....un bel regalo di Natale

Il vostro partner è un rider a cui piace il fango? Non sapete cosa regalare per Natale? Awesome Maps vi risolve il problema con un'idea veramente brillante. 
In una mappa sono presenti tutti i "trail" più importanti al mondo. Più di 400 sentieri con tutte le informazioni su lunghezza, tipologia di terreno e percorso. 
Insomma un regalo veramente con i f...anghi per i rider più accaniti. Esteticamente accattivante, potete trovare tutti i dettagli qui: https://awesome-maps.com/products/mountain-bike-mtb-trails-map-poster?ref=5be6d3f9182a8 


Tour of the Alps, o Giro del Trentino?

Sinceramente preferivo il vecchio nome, "Giro del Trentino" perchè di questo si tratta, ma la globalizzazione e l'internalizzazione del ciclismo, cambia anche le tradizioni. Tant'è.

Ecco dunque svelato il "Tour of the Alps" del 2019, sarà un'aprile molto intenso per coloro i quali decideranno di pedalare sulle strade del Trentino. In effetti mancano solo 150 giorni!


Di seguito tutte le tappe, cliccate sulla tappa per avere il dettaglio del percorso.
Qui invece il link al sito ufficiale! 

STAGE1:


STAGE2: 
STAGE3:
STAGE4:
STAGE5:

CERVÉLO e TEAM SUNWEB: La bici

Un modo semplice ma efficace di fare pubblicità! Complimenti anche agli atleti che si prestano per questo tipo di performance! :-)

Dal Virtuale al Reale

Capita anche questo negli anni 2000, che un ragazzo (Martin Lavrič) partecipi al concorso organizzato da Zwift Academy e che dopo qualche mese riesca a guadagnarsi un posto nel team Dimension Data for Qhubeka. 
 Partiti in 30.000, Martin accede alle fasi finali del torneo. I partecipanti si sono esibiti in una serie di allenamenti e workouts di fronte allo staff della Dimension Data, con i semifinalisti che hanno ricevuto in premio un rullo smart di ultima generazione.
I finalisti si sono invece esibiti a Città del Capo, dove Lavrič, che nel 2017 aveva corso con l’Attaque Team Gusto, si è guadagnato questa opportunità. “È un sogno che diventa realtà – speiga – Mi ero iscritto a Zwift Academy con la speranza di accedere alle semifinali e vincere il rullo, e invece me ne vado con un contratto da professionista”. 
Potere dei SOCIAL!?!? 
Auguriamo a Martin una lunga stagione su strada.

The Pen is on table: BRAVO ARU!

Fabio Aru torna a scuola e lo fa per imparare al meglio le lingue straniere!
Inglese, Francese e Spagnolo. 
Qui l'articolo completo sulla Gazzetta di oggi. 
Bravo Fabio, nella vita non si finisce mai di imparare! Capito ignorantelli? Studiate! :-) 

THE CYCLING CORNER

Vi piace il Ciclismo "alternativo", quello più vicino a chi pedala e un pochino più lontano a quello dei professionisti?
Ecco lo SHOW che fai per voi: THE CYCLING CORNER. (http://www.thecyclingcorner.it)

Semplice, senza tanti fronzoli, si parla di ciclismo pedalato, di viaggi, di eventi, di randonnee, gravel e chi più ne ha più ne metta! L'inverno è ormai arrivato, di sera, copertina, tisana e the cycling corner.... (il riposo del guerriero)

Su Spreaker a questo link potete riascoltarvi le puntate perse.  Buon ascolto!



Tubeless Test

Sono sempre di più le aziende produttrici di pneumatici, a spingere la gomma TUBELESS anche per le ruote delle nostre specialissime. Prima Mavic, poi Michelin e ora anche Hutchinson. Tutti scommetto sull'abbandono graduale della camera d'aria.

Certamente, il tubeless è una buona via di mezzo tra la ruota con camera d'aria e il tubolare.
Senza la camera la gomma può essere gonfiata a pressioni più basse, a tutto vantaggio della comodità e della praticità d'uso.

Anche in caso di foratura, la ruota tubeless con all'interno il lattice, provvede all'autoripazione di piccoli fori, dandoci la possibilità di arrivare a casa tranquilli e pacifici.

Personalmente sto provando ruote tubeless Shimano Ultegra con Pneumatici Mavic UST e sono un gran bella differenza rispetto alle ruote tradizionali. Ma come sempre questi sono pareri personali.

Nell'articolo che vi segnaliamo, un ampio test delle gomme Hutchinson.
Clicca qui per andare all'articolo di bicidastrada.it

Una BDC da 4.28KG

Una bicicletta da corsa da 4KG? E possibile? Da quello che si vede in questo video, del famoso canale Youtube di Global Cycling Network, tutto sembrerebbe possibile. 




Alcuni dei componenti con il relativo peso: 
Telaio: Cannondale Supersix Hi-Mod Frame, 2015 - 733g Pedivelle: THM Clavicula Carbones SE Cranks - 297g Corone: 51/35 Carbon Chain Rings - 78.8g Pedali: Ultralite Cirrus Titanium Pedals - 71.4g Ruote: AX Lightness SRT 42mm Rims - 452g Front 579g Rear Gruppo: Sram Red Mechanical Shifters/Mechs Manubrio: AX Lightness Sella e reggisella: AX Lightness Phoenix Freni: AX Lightness Carbon Brake Calipers
Si OK la bici pesa 4KG, basta mangiare qualche fetta di panettone in piu' durante le prossime vacanze natalizie e il vantaggio sparisce. :-)

Il Cannibale del CicloCross?

Chi conosce VAR DER POEL sa che ogni parola spesa per quest'atleta e' comunque superflua. Per chi non lo conoscesse:

Mathieu e' un ciclocrossista, stradista e biker olandese tesserato con il team Corendon-Circus.  La sua particolarita' e' quella di essere un atleta veramente polivalente, tanto da riuscire a conquistare nel 2018 il secondo posto nei campionati europei su strade ed il terzo gradino del podio ai mondiali di CrossCountry. E' campione europeo di Ciclocross. Insomma una vera e propria macchina da bici. 
Siamo sicuri che nella stagione 2019 fara' vedere I "sorci verdi" a molti specialisti, sia su strada che in MTB. 
Ieri sul circuito di Hamme la terza prova del DVV Trofee 2018 di ciclocross. La vittoria è andata, come prevedibile, a Mathieu van der Poel.  Secondo il compagno di squadra Tom Meeusen.  Terzo posto al traguardo, lontano dai primi due, per Laurens Sweeck davanti a Gianni Vermeersch e Michael Vanthourenhout.
Tra le donne è sf…

Un po' di noi...

La STAGIONE e' finita, ma ad un giro in bici in compagnia non si rinuncia. Anche se la maggior parte de #ICICLISTIDELLADOMENICA si e' trasferita nel fango (MTB), c'e' chi ancora ha voglia di pedalare su strada e si concede un "giro caffe'" di quelli tranquilli…. 
Povero LUCA! 

La Nina, la Pinta e la Santa Maria
I selfie NO mentre si pedala! 

Festa del Ciclismo Lombardo:

Dopo 10 anni di assenza torna la cerimonia di premiazione del ciclismo Lombardo. Stavolta nella veste di grande festa dell'intero movimento regionale che, con orgoglio il CRL presieduto da Cordiano Dagnoni ripropone per domenica 18 novembre presso l'Istituto Mario Negri (via La Masa, 19) di Milano alle ore 10.30. Saranno premiati gli atleti che durante la stagione 2018 hanno conquistato titoli mondiali, europei e italiani nonchè le società con 50 e 100 anni di storia.

La "favola" di Andrea Tafi

C'e' un 52ene che ad un certo punto della sua vita decide di rimettersi in gioco e ri-provare a correre quella che e' la Classica per eccellenza, anzi la regina delle Classiche. La Parigi-Roubaix. 
Quella che poteva sembrare un utopia, come nelle favole e nei cartoni animati, prende sempre piu' forma e ad ogni giorno che passa sembra sempre piu' una solida realta'. 
Andrea Tafi, oggi e' un corridore registrato all'UCI e può essere controllato nel quadro del passaporto biologico.  Uno step fondamentale visto che altrimenti non potrebbe partecipare ad alcuna corsa WorldTour. L’inserimento nel gruppo registrato ai fini dei controlli dell’UCI è dunque propedeutico per poter correre ad alti livelli, visto che in questo elenco figurano tutti i corridori di squadre Professional e WorldTour.
Quale sara' la squadra che dara' spazio a questo giovanotto? La Dimension Data? La UAE? 
Staremo a vedere! Intanto tifiamo per Andrea! 



La Bicicletta incide sul PIL e sulla vita di chi la utilizza!

Ho trovato questo articolo molto interessante su TUTTOBICITECH:
"LA BICICLETTA? UN MOLTIPLICATORE DI ECONOMIA E QUALITÀ DELLA VITA" 

Mi sembrava doveroso condividerlo all'interno del nostro spazio virtuale.

Sono rimasto colpito moltissimo da:

1) I costi della realizzazione di un’autostrada vengono recuperati in un tempo stimato di cento anni, quelli di una ciclovia in  appena un anno e le potenzialità economiche non sono solo per l’industria della bicicletta, ma c’è un indotto enorme che è pronto a beneficiarne. Muoversi in bicicletta, non solo permette costi inferiori ma ne fa risparmiare anche nel lungo periodo. La minore incidenza di malattie e il benessere che deriva dagli spostamenti in bicicletta è già stato ampiamente dimostrato. Chi fa turismo in bicicletta lascia sul territorio il 32% di quanto spende, mentre il turismo motorizzato lascia sul territorio solo il 4%, investire sulla bicicletta è il miglior guadagno che si possa fare.

2) Nonostante solo il 17% deg…

Ma il MONO-CORONA?

Ve la ricordate ad inizio di quest'anno? La 3T, fornitore delle biciclette STRADA al team Aqua Blue Sport, aveva "quasi obbligato" gli atleti a correre con il cambio SRAM monocorona. 
Particolarita' di questa bicicletta, oltre alla linea particolarmente AERO, e' appunto quella di avere una sola corona davanti al posto del "classicissimo" 53x39, 52x36 o 50x34
Tutti gli appassionati di ciclismo su strada si sono subito divisi tra OK si puo' fare e il "Sacrilegio!" 
Dopo una stagione passata a macinar kilometri: Il team Aqua Blue Sport ha chiuso i battenti prima ancora della fine della stagione Al momento non ci risulta che la 3T abbia deciso si sponsorizzare una nuova squadra per la prossima stagione E' uscita la versione STRADA DUE che supporta anche il cambio con la classica doppia corona all'anteriore
Tre indizi fanno una prova (?) e di conseguenza l'esperimento monocorona e' fallito? Stay tuned!