Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2019

VIVIANI VINCE:

Mitico Elia, davanti al suo ex-compagno di squadra, vince la quinta tappa dell'UAE Tour. Il campione italiano mette in fila i big presenti, Gaviria e Kittel arrivano dietro la nostra freccia tricolore! Complimenti ancora Viviani!

FORZA AZZURRI:

Oggi prendono il via i Campionati del Mondo di Ciclismo su Pista.
Agli atleti azzurri un grandissimo in bocca al lupo! FORZA AZZURRI!

WILD HORSES: Il Film documentario sulla gara più dura del mondo

1670 kilometri e 26.000 metri di dislivello. Le ultra race nostrane sono briciole in confronto.
Che cos'è? La Silk Road, la gara più dura al mondo. Qui sotto potete vedere tutto il film estratto dall'ultima gara. La prossima partirà nel mese di Agosto. Dove? Ovviamente lungo la via della seta da Bishkek in Kyrgyzstan.

Buona visione!


CUSTOM PAINT BIKE:

CAAD13...is coming:

La CAAD13 sta per arrivare. Figlia della CAAD12 introdotta sul mercato nel ormai lontano 2015, la nuova CAAD avrà sia il sistema frenante tradizionale che quello in alluminio.

Cannondale come sempre punta molto su questo modello.
Troviamo conferma del suo imminente arrivo dalla lista dei telai approvati dall'UCI nei giorni scorsi.

Qui la lista.

VITTORIA TYRES E IL GRAFENE MAGICO:

Potrebbe essere il titolo di un racconto per bambini, in realtà è quello che emerge dall'articolo di TUTTOBICIWEB che riportiamo QUI.

Un estratto:

«Con le nostre ruote sulla bici da strada in una pedalata di 50 km si può risparmiare fino a 1’20”, migliorare il grip del 30% e la resistenza alle forature del 60%. Nelle mescole per la mtb siamo riusciti a raddoppiare il grip, a ridurre del 20% le perdite d’aria e a ridurre drasticamente il rischio di tagli. La matrice con il grafene non solo è più leggera e forte, ma ha anche una migliore conduzione. Il caldo dei freni a disco non è più un problema. Il grafene 2.0 è usato anche nel carbonio delle ruote: migliora la frenata, garantisce più sicurezza e durata del prodotto. In futuro le gomme saranno sempre più basse»

LA RANDOMBARDIA:

Rodney Soncco VINCE la Oman BikingMan:

Rodney Soncco vince la Oman Biking Man in 38ore e 17 minuti!
Ha coperto la distanza dei 1000 kilometri con una sola sosta per dormir della durata di 30 minuti.

In pratica ha tenuto i 26km/h di media se non consideriamo le pause tecniche.... un mostro! Complimenti!

Intervista a MARCO SCARPONI:

Una bellissima intervista a Marco Scarponi, fratello del compianto ciclista Michele Scarponi, deceduto ormai due anni fa durante un allenamento.

Potete leggere l'intervista qui

UAE TOUR: La prima al Team Jumbo-Visma

Il team olandese vince la crono a squadre del UAE Tour. Primo Roglic va in maglia rossa.
Seconda la Sunweb dell'olandese Tom Dumolin , terza la Bahrain - Merida di Nibali.


GCN: Intervista a Davide Formolo

GP LARCIANO 2019:

In programma domenica 10 marzo, il giorno dopo la Strade Bianche e due giorni prima della Tirreno – Adriatico, la corsa della UC Larcianese potrà godere di un ottimo parterre, come confermato dalla presenza in questo primo elenco di quattro formazioni WorldTour.

WorldTour

EF Education First
Groupama – FDJ
Katusha-Alpecin
Mitchelton – Scott

Professional

Androni – Sidermec
Arkéa – Samsic
Bardiani – CSF
Caja Rural – RGA
Delko Marseille Provence
Gazprom – Rusvelo
Israel Cycling Academy
Neri – Selle Italia – KTM
Nippo – Fantini – Faizanè
Team Novo Nordisk

Continental

Biesse Carrera Gavardo
Dimension Data For Qhubeka
Giotti Victoria – Palomar
Sangemini – Trevigiani
Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze
Team Colpack

Nazionale

Italia

FORZA BEN:

Mercoledì scorso Ben Swift è rimasto coinvolto in una brutta caduta mentre si stava allenando a Tenerife con il compagno di squadra Geraint Thomas. Il Team Sky informa che il corridore inglese, che quest'anno aveva già disputato Volta a la Comunitat Valenciana e Tour La Provence, è finito rovinosamente a terra in discesa per colpa di una pietra.


Non ha riportato fratture, ma gli accertamenti medici hanno evidenziato una grave lacerazione della milza. L'emorragia è stata interrotta nel pomeriggio (l'incidente è avvenuto di mattina) e Swift dovrà restare sotto stretta osservazione per i prossimi giorni per evitare complicazioni.

Il dottore Inigo Sarriegui rassicura spiegando che Ben non ha mai perso conoscenza e si ricorda dell'incidente, ieri Swift via twitter ha ringraziato i fans per il loro supporto, ricevendo tramite tanti messaggi di buona guarigione.

"Mi trovo ancora in terapia intensiva al momento, ma spero di passare in reparto già domani. Il sanguinamento …

Mondiali su Pista: Il programma gare

CALENDARIO MONDIALI CICLISMO SU PISTAMercoledì 27 febbraio
13:00 – 16:15
Inseguimento a squadre maschile e femminile: qualificazioni
18:00 – 21:35
Velocità a squadre maschile e femminile: qualificazioni, primo turno e finali
Scratch femminile: finale
Inseguimento a squadre maschile: primo turno

Giovedì 28 febbraio
14:30 – 17:05
Keirin maschile: eliminatorie
Velocità femminile: qualificazioni, sedicesimi e ottavi
18:30 – 21:20
Inseguimento a squadre femminile: primo turno
Velocità femminile: quarti
Inseguimento a squadre maschile: finali
Scratch maschile: finale
Keirin maschile: finale
Inseguimento a squadre femminile: finali

Venerdì 1° marzo
15:00 – 17:20
Omnium femminile: Scratch e Tempo Race
Chilometro a cronometro maschile: qualificazioni
Inseguimento maschile: qualificazioni
18:30 – 22:10
Corsa a punti maschile: finale
Velocità femminile: semifinali e finali
Omnium femminile: Eliminazione e Corsa a punti
Chilometro a cronometro maschile: finale
Inseguimento…

IL CASCO SALVA LA VITA!

Indossate sempre il CASCO! Vi salva la vita! Non ci credete? Guardate questo video...


MONDIALI PISTA: I CONVOCATI

Dal 27 febbraio al 3 marzo si svolgeranno a Pruszkow, in Polonia, i Campionati del Mondo Pista. Per partecipare all'evento sono stati convocati dal Coordinatore delle Squadre Nazionali Davide Cassani, su indicazione dei Commissari Tecnici Edoardo Salvoldi e Marco Villa, i seguenti atleti:


NAZIONALE DONNE

Alzini Martina Bigla Team

Balsamo Elisa G.S. Fiamme Oro

Confalonieri Maria Giulia G.S. Fiamme Oro

Fidanza Martina Eurotarget - Bianchi - Vittoria

Frapporti Simona G.S. Fiamme Azzurre

Guazzini Vittoria Valcar Cylance Cycling

Paternoster Letizia G.S. Fiamme Azzurre

Valsecchi Silvia Bepink

Vece Miriam Valcar Cylance Cycling


NAZIONALE UOMINI

Bertazzo Liam Neri Sottoli Selle Italia Ktm

Consonni Simone Uae Team Emirates

Ganna Filippo Team Sky

Giordani Carloalberto Arvedi Cycling Asd

Lamon Francesco G.S. Fiamme Azzurre

Moro Stefano Arvedi Cycling Asd

Plebani Davide Arvedi Cycling Asd

Scartezzini Michele Sangemini - Trevigiani

FINALMENTE QUALCUNO CHE HA CAPITO QUALCOSA:

Simon Yates ha dichiarato che non ha interesse nel Tour de France e che preferisce correre al Giro e alla Vuelta Espana.

Bravo Simon, Il TOUR è una corsa sopravalutata! W IL GIRO!

FONTE: https://www.cyclingweekly.com/news/racing/simon-yates-not-interested-tour-de-france-408362 

LA BICI BANCO:

Pedala che ti passa. Bambini troppo vivaci a scuola, che disturbano la lezione, ragazzi con problemi di comportamento o - per dirla con terminologia clinica - affetti da Adhd (disturbo da deficit di attenzione/iperattività) sono una sfida quotidiana e difficile per gli insegnanti. In un istituto comprensivo di Sondrio stanno sperimentando da qualche giorno una soluzione semplice, rivoluzionaria: una «bici-banco» che aiuta i bambini a rimanere seduti e seguire le lezioni scaricando sui pedali quel sovrappiù di energia che li porta a muoversi continuamente, saltellare, alzarsi, far cadere oggetti a terra, mentre la maestra parla. Qualche anno fa bambini così erano etichettati come «caratteriali», o affetti da «disarmonia evolutiva». Oggi ci sono diagnosi e terminologie più precise, ma gli interventi restano complessi.

La bicibanco

«Ci sono tanti bambini iperattivi che proprio non ce la fanno a stare fermi», spiega Laura Branchi, vice dirigente dell’Istituto comprensivo di Teglio che da un…

FINALMENTE NIZZOLO:

Dopo superSONNYco Colbrelli, tocca a Jacopo Nizzolo vincere al Tour of Oman! Ottimo non poteva andare meglio per i velocisti italiani.


Giro vinto da Alexey Lutsenko dell'Astana!

NUOVO PRESENTATORE GCN ITALIA:

Giorgio Brambilla e' il secondo presentatore di GCN ITALIA, affianchera' Alan Marangoni nella conduzione del gia' celebre canale di youtube fratello del piu' famoso GCN Show.


Andy Schleck:

Un bellissimo articolo sulla rivista Cyclist mi fa tornare indietro di qualche anno. Ripensando ai fratelli Schleck non si puo' non pensare all'apice raggiunto da quella che era una coppia mai vista prima di allora nel ciclismo e nello sport in generale.

Fratelli quasi in simbiosi, uno gioiava per l'altro. Bellissimo. A mio avviso dei vincenti che hanno avuto la "sfortuna" di incontrare una grandissimo Alberto Contador, e di essere cosi troppo vicini alla fine dell'epoca di Armstrong.

Bello leggere la storia di Andy.
Fatelo ne vale la pena: https://www.cyclistmagazine.it/andy-schleck-intervista-tour-de-france-giro-italia-fratello-29701 

Road Bike vs E-Bike:

STRADE BIANCHE 2019:

Saranno dunque 184 i chilometri da affrontare sabato 9 marzo, con ben 11 settori di strade sterrate, per un totale di circa 63 chilometri. Confermata dunque anche la partenza, oltre all’ormai iconico arrivo, a Siena.






Dopo il breve trasferimento e una partenza che si prevede veloce, il primo tratto di sterrato è posto dopo appena 17,6 chilometri, seguito rapidamente dal secondo, dopo 25 chilometri. Per continuare a dare subito l’impronta alla corsa si arriva a Bagnaia, con altri cinque caratteristici chilometri delle strade che danno il nome alla corsa. Breve tratto di asfalto prima di dirigersi verso Radi, che propone altri 4,4 chilometri di sterrato. Le prime fasi calde continuano fino a La Piana, quarto settore con 5,5 chilometri da affrontare. Si torna poi sull’asfalto per la salita verso Montalcino, ma dopo Torrenieri arriva il tratto più lungo, il quinto, ben 11,9 chilometri nei dintorni di Lucignano d’Asso, che saranno poi rapidamente seguiti da otto a Pieve a Salti.

Prima di arr…

SUPERSONNYCO:

Sonny Colbrelli vince la 4 tappa del Tour of Oman davanti a Van Avermaet (CCC Team) e Clément Venturini (AG2R La Mondiale).
In classifica Alexey Lutsenko (Astana Pro Team) conserva la maglia di leader con 14″ su Greg Van Avermaet (CCC Team) e 18″ su Jesús Herrada (Cofidis Solutions Crédits). Domani spazio alla tappa decisiva, quella con il tradizionale traguardo della Green Mountain. A Jabal al Akhdhar, questo il nome in omanita del luogo, si giunge dopo 152 km di gara; la salita simbolo della corsa misura 5.7 km ma la pendenza media del 10.5% non lascia scampo.

IL RITORNO DI LANCE:

Si ma in una serie TV.
Fonti ufficiali dicono che Lance Armstrong sarà il protagonista di una serie TV per ESPN Sport.

30 x 30 è il nome della serie. Questo tipo di cortometraggio analizza i fenomi dello sport dei più diversi tra loro. Un episodio ha visto un cavallo in Giappone che non ha mai vinto una gara. Un altro film di John Dower ha visto Greg LeMond e la sua famosa battaglia del Tour de France con Bernard Hinault.
Insomma Lance non riesce a stare fuori dai riflettori...

DEGENKOLB, HA SALVATO LA PARIGI-ROUBAIX JUNIORES

John Degenkolb si è speso in prima persona per salvare la Parigi-Roubaix Juniores. Come? Presto detto. All’inizio di febbraio gli organizzatori della corsa, guidati da John Malaisem, avevano fatto sapere che mancavano loro 10.000 euro per completare il budget e hanno lanciato una sottoscrizione, annunciando che se a fine febbraio la cifra non fosse stata raggiunta avrebbero annullato la prova.

Il tedesco della Trek Segafredo, che la Roubaix l’ha vinta tra i professionisti nel 2015, si è sentito toccato dalla vicenda, ha annunciato un versamento di 2.500 euro e ha mosso un po’ le acque chiamando a raccolta i suoi tifosi e gli appassionati e proprio domenica mattina, prima di una giornata vincente, gli organizzatori gli hanno annunciato di aver raggiunto la somma.

«Sono molto felice di questo risultato e piacevolmente sorpreso dell’eco che c’è stato attorno al mio gesto. Per me è un onore poter aiutare una corsa come questa, è importante che i giovani possano affrontare queste prove».

IL CASCO SALVA LA VITA!

Il casco salva la vita! Ennesimo esempio quello di PAOLO SIMION, professionista della Bardiani CSF.

Potete leggere tutto l'articolo completo qui

PS= Quanti di voi ancora non indossano il casco? Male, malissimo!

Geraint Thomas al Giro d'Italia?

Fausto Pinarello sabato a CosmoBike aveva aperto le porte alla partecipazione di Geraint Thomas al Giro d'Italia («Abbiamo la lista dei corridori, mister G c'è insieme a Bernal e Moscon» aveva detto l'imprenditore trevigiano) ma il gallese quella porta l'ha subito chiusa: «Confermo che non farò il Giro d'Italia» ha ribadito ai colleghi di Cyclingnews confermando la sua intenzione di concentrarsi esclusivamente sul Tour de France.


«Avrò il numero 1 sulla maglia, voglio arrivare alla Grande Boucle nella miglior condizione possibile» ha spiegato Thomas che, dopo aver esordito alla Valenciana, si sta allenando ora sulle strade di Tenerife.

KITTEL: NO ALLA SANREMO

Marcel Kittel non correrà la Milano – Sanremo 2019. Scontratosi in questi anni con le difficoltà di una corsa molto lunga, ma soprattutto nervosa nel suo finale mozzafiato, il corridore tedesco salterà quest’anno la prima classica monumento dell’anno. In programma domenica 24 marzo, la Classicissima non sarà dunque nel programma del capitano della Katusha – Alpecin.

Nella sua prima parte di stagione spiccano dunque prevalentemente corse nelle quali avere la possibilità di fare molte volate, come ad esempio l’imminente UAE Tour, che sarà la sua prima corsa WorldTour dell’anno. Momenti importanti in seguito saranno la Tirreno – Adriatico (13-19 Marzo), Tre Giorni Bruge De Panne (27 Marzo) e lo Scheldeprijs (10 Aprile), tutte prove in cui poter dimostrare che questi primi risultati positivi non sono un fuoco di paglia, ma qualcosa di più duraturo rispetto allo scorso anno, quando in primavera si spense la luce.

CICLISMO CUP: TROFEO LAIGUEGLIA

Complimenti al toscano Velasco che vince il trofeo Laigueglia del 2019. Toscano del team NERI-sELLE ITALIA - KTM vince in fuga questa gara. Inseguito da un gruppetto ristretto dove il secondo posto è di Nicola Bagioli. Un ottimo Sobrero chiude terzo con la maglia della nazionale!

Che spettacolo il podio tutto italiano!

Per chi non avesse visto la gara... cliccare qui

PRIMA USCITA CDD 2019: COMO

Eccoci qui, bellissimi come non mai per la classica foto di rito di inizio stagione!

Oggi prima uscita ufficiale del 2019 con #ICICLISTIDELLADOMENICA.
Per sgranchire un po' le gambe abbiamo scelto COMO. Poco dislivello per iniziare al meglio la stagione. Giornata fantastica con un meteo stupendo.....è quasi primavera!

Seguiteci sul nostro sito! Ne pedaleremo delle belle!


MUZZICYCLES, LE BICI DAL TELAIO IN PLASTICA RICICLATA:

Da 40 anni lavora la plastica e una sera a cena ha avuto l’illuminazione: costruire una bicicletta a bassissimo costo, sfruttando proprio la plastica da buttare. Venti anni di studio, dodici anni di applicazione per arrivare ad un prodotto che si chiama MuzziCycles e che è il capolavoro di Juan Muzzi, uruguaiano di origini italiane trapiantato in Brasile.

«Gli alti costi di lavorazione per realizzare telai in acciaio, mi hanno spinto a trovare una soluzione diversa: per produre una delle mie bici bastano un litro d’acqua e 10 chilowatt (per un telaio in alluminio servono 1.000 litri d'acqua e 500 chilowatt), oltre a quattro-cinque chili di plastica che, se abbandonata nell’ambiente, impiegherebbe centinaia di anni per decomporsi».

E Muzzi racconta il procedimento: «Bottiglie e vaschette vengono triturate in piccoli pezzi, questi vengono trattati chilicamente per renderli più resistenti, quindi vengono fusi e iniettati in uno stampo: tre minuti e la MuzziCycles prende vita».

Il proget…

RAI E GIRO:

Da qualche tempo non si avevano più notizie dal fronte della trasmissione televisiva del Giro d’Italia sulle reti nazionali in chiaro e finalmente oggi la situazione sembra essersi sbloccata. Il consiglio di amministrazione RAI presieduto da Marcello Foa e alla presenza dell’Amministratore delegato, Fabrizio Salini, si è riunito e ha approvato il budget 2019: tra le altre decisioni prese in giornata dal Cda, c’è quella di autorizzare la direzione diritti sportivi a negoziare con la RCS Sport Spa l’acquisizione dei diritti multipiattaforma del Giro d’italia e di altre manifestazioni ciclistiche per le stagioni 2019 e 2020.

Certo, adesso la trattativa tra RAI e RCS Sport dovrà essere rapida perché mancano poco meno di tre mesi al via della corsa rosa, ma soprattutto la stagione ciclistica sta entrando nel vivo e tra sole tre settimane avremo la Strade Bianche, prima ancora tra appena dieci giorni ci sarà anche l’UAE Tour, organizzato anch’esso dal gruppo milanese.

RAW: La seconda serie di Emily Batty

Emily Batty non ha bisogno di presentazioni, biker canadese, campione canadese, terza in coppa del mondo XC del 2018 e seconda nei recenti mondiali!

RAW sara' la seconda serie dedicata alla biondina del team Trek.

Dopo la serie Ambitions di tre anni fa, ora il main theme e': Motivation.
Nonostante la sua apparente fragilita', Emily vi stupira' per tenacia. Consiglio di seguirla su youtube!


BYE BYE REDHOOK:

Il famoro criterium per bici a scatto fisso, il RED HOOK, non vedra' piu' la luce in questo 2019.
Gli sponsor non bastavano per coprire le spese. Il circuito prevedeva quattro tappe: NewYork, Barcelona, Londra e Milano.

Il team dell'organizzazione sta lavorando per partire dal 2020....staremo a vedere! Un vero peccato!


BUON TEAM NON MENTE:

Filippo Ganna, scaricato dal UAE Team nel 2018, quest'anno e' approdato alla SKY e ha vinto la sua prima gara su strada! Tie'....

Complimenti Filippo!

COME FARSI NOTARE:

"A” COME SEMPRE ACCESE
Affinché una luce diurna sia efficace deve essere davvero luminosa soprattutto perché gli automobilisti, quando sono al volante, sono soggetti a tantissime distrazioni.
Una luce fissa potrebbe confondersi con l’ambiente circostante.
Al contrario, una luce lampeggiante salta subito all’occhio e cattura l’attenzione degli altri utenti sulla strada.
Inoltre, è stato verificato che le auto dotate di luci diurne, che oggi fanno parte della dotazione di serie, sono meno soggette a incidenti.
Applicare questa tecnologia anche alle biciclette è semplice ed anche logico a patto che si utilizzino prodotti appositamente studiati per emettere un fascio di luce riconoscibile anche alla luce del sole.

“B” COME BIOMOTRICITA’
L’uomo è biologicamente programmato per riconoscere gli altri esseri umani prima di qualsiasi altro soggetto: è il movimento del corpo che permette di distinguere i ciclisti dall’ambiente circostante.
È questa l’idea che sta alla base del principio di…